“Il gioco malato”, venerdì incontro pubblico al teatro Donizetti

Per la Lega Nord un argomento trattato da anni, per i cittadini di Bergamo un tema d’attualità. Con il titolo “Il gioco malato” la sezione di Bergamo della Lega Nord affronta il tema delle sale giochi e delle slot machine  sotto l’aspetto dell’evasione fiscale, della malattia sociale, della diffusione incontrollabile per gli enti locali, schiacciati da una legislazione a livello nazionale che, in nome della liberalizzazione e del profitto, mette in secondo piano la salute , la sicurezza, il benessere dei cittadini. L’incontro è in programma venerdì 17 maggio, alle 20.30, nella Sala Tremaglia del  Teatro Donizetti.

 


Per la Lega Nord un argomento trattato da anni, per i cittadini di Bergamo un tema d’attualità. Con il titolo “Il gioco malato” la sezione di Bergamo della Lega Nord affronta il tema delle sale giochi e delle slot machine  sotto l’aspetto dell’evasione fiscale, della malattia sociale, della diffusione incontrollabile per gli enti locali, schiacciati da una legislazione a livello nazionale che, in nome della liberalizzazione e del profitto, mette in secondo piano la salute , la sicurezza, il benessere dei cittadini.

L’incontro è in programma venerdì 17 maggio, alle 20.30, nella Sala Tremaglia del  Teatro Donizetti.

“L’apertura di nuove sale e la diffusione capillare delle slot machine- afferma Luisa Pecce, Segretario cittadino della Lega Nord e consigliere comunale- preoccupano seriamente i bergamaschi, soprattutto quelli che si trovano nuove installazioni sotto casa o vicino alla scuola e all’oratorio dei loro figli. Ma l’argomento merita un vero approfondimento per diversi motivi : per la storica mega evasione fiscale di 98 miliardi,  per i danni derivanti da un uso smodato del gioco, per il pesante impatto sul  tessuto sociale  e  per i legami, ormai dimostrati, tra il gioco d’azzardo e la criminalità organizzata e la microcriminalità che portano insicurezza e degrado.La situazione paradossale- prosegue Pecce- è che i Comuni hanno le mani legate perché il gioco lecito è materia di esclusiva competenza dello Stato, che dà mandato alla  Questura di autorizzare nuove aperture . I limiti imposti dai Sindaci preoccupati e attenti vengono prontamente respinti dai Tar. Vogliamo- conclude Luisa Pecce- impegnare i nostri parlamentari a varare una nuova legge quadro sul gioco perché lo Stato ridefinisca le procedure per le autorizzazioni e dia migliori garanzie di controllo Non è possibile assistere senza reagire ad una gestione da parte dell’Amministrazione autonoma monopoli che, anziché regolamentare ,sembra più agire sulla promozione del gioco, una gallina dalle uova d’oro che produce 80 miliardi di fatturato e 8 miliardi di tasse”.

Alla serata di del 17 maggio, moderata dal Segretario cittadino Luisa Pecce, intervengono il giornalista Giulio Cainarca, che da anni tratta il tema dell’evasione fiscale dai microfoni di Radio Padania, il Direttore Generale dell’ASL Mara Azzi, che affronta l’aspetto socio-sanitario, il Capogruppo Comunale Alberto Ribolla, che espone l’azione e le difficoltà a livello  locale, e l’onorevole Cristian Invernizzi che prospetta un impegno per una nuova legge nazionale che offra maggiori garanzie e ridia il giusto ruolo alle amministrazioni comunali.

Data 14-05-2013
Condividi
FaceBook  Twitter  

Cerca

Prossimi eventi

Nessun evento in programma

Link in evidenza

  Lega Nord - Sito Federale
www.leganord.org

  Lega Nord - Sito Provinciale
www.leganordbergamo.org

Alberto Ribolla

  Alberto Ribolla
CAPOGRUPPO IN CONSIGLIO COMUNALE
www.ribolla.org
Questo sito utilizza i cookie anche di terze parti per assicurarti una migliore esperienza di utilizzo Approfondisci.
Our website is protected by DMC Firewall!